Annunci

Pace/ Pace


Pace

Quella che non ho
certamente
ma ci sono
tante cose
che non ho
altrettanto ignote.
Come si fa
a sentire
bisogni sconosciuti
e sapere che sono
senza contenuto
e sentire che sono
che potrebbero
essere infatti
infatti
parola abusata
per dimostrare
a noi stessi
che sbagliare
non è logico.
Ma la pace
non ha logica
alcuna
si appropria
delle cose
nel silenzio
ormai complice
e sconfitto.

Pace

Imprigionata nella tela
abito la mia fragilità
trame e orditi
di legami
chiudono un cielo
di pace
sopra me.

Annunci

  1. Credo che la famiglia sia e rimanga la prima scuola di pace, anche se il primo no detto da Caino ha innnescato tutta una serie di altri no. Il primo no, pronunciato nel cuore è stato il primo anello di una catena che ha portato alla guerra e alla rottura. Il no di Caino è stato un no ad Abele, un no all’accoglienza dell’altro, all’accettazione delle sue differenze viste come una minaccia invece che una ricchezza.

    Mi piace

  2. Davanti ai nostri occhi attraverso i mezzi di comunicazione passano sempre quotidianamente manifestazioni di violenza e di guerra. Nonostante ciò mi pare, parlando con le persone, che nasca prepotentemente nel cuore delle persone il desiderio forte di maturare nel singolo e nella collettività una cultura della pace e della non-violenza. Queste hanno radici antiche:già nel Vecchio Testamento i profeti parlano del Messia e lo presentano come portatore di pace (Is 11,5-6).
    Nel Nuovo Testamento (Lc 2,14) si dice “Gloria a Dio e pace in terra”.
    Quando Gesù manda i discepoli a predicare dice “Quando entrate in una casa dite:la pace sia in questa casa” (Mt 10, 12-13)
    nELLE BEATITUDINI (mT 5,9) “bEATI I COSTRUTTORI DI PACE”
    iL SALUTO EBRAICO “SHALOM” SI PUò TRADURRE CON COMUNIONE, RICONCILIAZIONE,PACE.
    La pace dunque non è pacifismo, nasce dall’affrontare i conflitti e le ingiustizie e nel trovare insieme soluzioni per un vivere giusto ed umano.
    La pace è soprattutto dialogo:le persone quando parlano si sentono uguali, camminano verso lo stesso obiettivo.
    La pace sta nelle differenze:i popoli attraverso il dialogo, pur rimanendo diversi, sono portatori di varietà, di ricchezza culturale.
    E non per ultima la pace è anche disarmo per la mente:nessuno di noi può pensare di possedere la verità e farla valere in famiglia, sul lavoro e nelle relazioni personali.
    Una buona giornata a tutti.
    Filippo

    Mi piace

  3. Direi che è il segreto della felicità saper abitare la propria fragilità e trovare le mosse adatte per muoversi all’interno della ragnatela della vita: ci vogliono anni ed anni, molta fatica, sacrifici e rinunce per comprendere ciò, ci vuole tanto amore per rendere solidi quelle trame e quegli orditi. Ci sovrasterà alla fine solo la pace se saremmo stati in grado di vivere come indica Solone in quel famoso passo erodoteo nel quale il saggio venne a colloquio con Creso. Creso non aveva pace, aveva molte ricchezze e per questo riteneva di essere felice, ma Solone non lo considerava tale…ed aveva ragione. A voi la lettura di quel bel passo del nostro storico. Ai nostri due amici il mio “Bentornati!”. Emilio

    Mi piace

  4. la seconda lirica è bellissima, paideutica al punto giusto! Bello quell’ossimoro di fragile prigione che mi fa pensare al libero arbitrio…la libertà di costruirci la pace che desideriamo, quella che penso di non avere, quello che devo ricercare se voglio dare una finalità a questa vita, uella che è un bisogno conosciutissimo e che con estrema logicità vado ogni giorno costruendo…ma quale logica? E’ vero, la pace non ha una logica, oppure ha la logica di una ragnatela:io devo tessere ogni giorni fili di pace intorno a me e catturare all’interno di questa pace quante più anime possibili. Poichè la pace è contagiosa!

    Mi piace

  5. “quella che non ho”, recita il poeta, ma senza quella sarà difficile godere delle altre gioie della vita, piccole talvolta, piccolissime, ma senza quelle non riusciremmo a dare un senso alla nostra esistenza. L’augurio è quello di essere imprigionato in queste piccole gioie, di riuscire a scorgere queste come trame e orditi della nostra storia. Un abbraccio da Alberto e Tiziana

    Mi piace

  6. Alla luce di ciò allora posso dire che FORSE ho anche io la mia parte di pace, quella che mi permette di non sentirmi mai solo! La pace della mia coscienza è ciò che mi permette di vivere questa vita…e credo che sotto sotto abbia una grande, grandissima logica, almeno agli occhi del Padre!

    Mi piace

  7. i legami, i legami autentici, quelli veri, quelli che sono i nostri rami e le nostre radici, quelle persone con le quali siamo sinceri, verso i quali nutriamo stima, quelle persone che veramente amiamo, queste sono le trame e gli orditi della nostra vita e da queste relazioni traiamo pace. La pace allora non è più qualcosa di ignoto. Ci è ignoto piuttosto il fatto che la pace derivi da relazioni serene e costruttive, persone che ci stanno accanto e ci sostengono, anime che ci sorreggono quando siamo incaduta libera e ci afferrano per i capelli nell’attimo esatto in cui stiamo per sprofondare e non riemergere più.

    Mi piace

  8. La fragilitá non é un qualche cosa da sconfiggere, attraverso di essa riusciamo a tessere i nostri legami, lasciando spazi, tra l’uno e l’altro, cosí che la luce possa farli splendere in tutta la loro bellezza, ed é pace perché qualsiasi cosa succeda domani riusciremo a tessere ancora consapevoli della bellezza della nostra fragilitá. Bentornati e pace, pace a tutti voi. Alberta

    Mi piace

  9. l’uomo è impotente. Impotente dinanzi al destino che lo attanaglia come una moca in una ragnatela. Come possiamo fare di quest’uomo un essere libero dai suoi isolamenti? L’unica strada percorribile è far comprendere all’uomo quanto sia essenziale abitare la propria fragilità, dopo averla conosciuta, dopo aver intrapreso ad amarla….perchè siamo salpati tutti sulla stessa barca e, nella tempesta, nessuno può salvarsi da solo. La pace interiore si costruire a capire tutto ciò.

    Mi piace

  10. Bentornati! Non ha logica la pace, o forse non la nostra logica, segue una logica divina e non umana, si appropèria delle persone e le rende speciali…un uomo, una donna che sono in pace con se stessi si riconoscono dallo sguardo, dal sorriso, sono appagati dalla vita, i loro bisogni sono elementari e per questo soddisfatti. Sono persone che hanno saputo stabilire legami, relazioni, un linguaggio autentico tra i simili che rende sconfitto il silenzio. La vita può apparire talvolta una prigione, ma tra i fili della ragnatela quanto cielo passa! Quanti uomini, segni veri, lasciano la loro traccia e si fanno a loro volta segno di quello stesso cielo che si chiude e ci dona per l’appunto , la pace!

    Mi piace

  11. è davvero una gioia avere un dono vostro! Avevo perso le speranze. La pace spesso pare anche a me irraggiungibile, poi penso chein realtà forse essa sia qualcosa che io spesso idealizzo e che sarebbe meglio imparare a vivere nel quotidiano,attraverso quelle trame e quegli orditi che sono poi le relazioni che instauro col prossimo, con Dio…grazie di cuore per avermi offerto questo spunto di riflessione. Rossana

    Mi piace

  12. che sorpresa! Dopo tanto tempo non speravo più di leggerVi! La pace è un qualcosa che non smetto mai di desiderare, soprattutto l’essere in pace con me stesso, essere in pace con la mia coscienza e la mia anima:solo così nulla mi potrà turbare. Non c’è nessun “infatti”, ma solo il silenzio che mette a tacere ogni voce prepotente, per lasciar spazio solo al cielo fatto delle relazioni autentiche con le quali abbiamo costruito la PACE!

    Mi piace

Italianostoria

Materiali per lo studio della Lingua e Letteratura Italiana, della Storia, delle Arti

INMEDIAR

Istituto Nazionale per la Mediazione e l'Arbitrato - Organismo di Mediazione iscritto al n° 223 del registro tenuto presso il Ministero della Giustizia

Via senza forma

Amor omnia vincit

agores_sblog

le parole cadono come foglie

Riccardo Franchini

Bere e Mangiare partendo da Lucca

telefilmallnews

non solo le solite serie tv

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Vincenzo Dei Leoni

… un tipo strano che scrive … adesso anche in italiano, ci provo … non lo imparato, scrivo come penso, per ciò scusate per eventuali errori … soltanto per scrivere … togliere il peso … oscurare un foglio, farlo diventare nero … Cosa scrivo??? Ca**ate come questo …

Versi Vagabondi

poetry, poesia, blog, love, versi, amore

Marino Cavestro

avvocato mediatore

ANDREA GRUCCIA

Per informazioni - Andreagruccia@libero.it

beativoi.over-blog.com

Un mondo piccolo piccolo, ma comunque un mondo

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Theworldbehindmywall

In dreams, there is truth.

giacomoroma

In questo nostro Paese c'è rimasta soltanto la Speranza; Quando anche quest'ultima labile fiammella cederà al soffio della rassegnazione, allora chi detiene il Potere avrà avuto tutto ciò che desiderava!

Aoife o Doherty

"Fashions fade style is eternal"

PATHOS ANTINOMIA

TEATRO CULTURA ARTE STORIA MUSICA ... e quant'altro ...

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

quando la fine può essere un inizio

perché niente è più costante del cambiamento

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

centoceanidistorie

Cento pensieri che provano a prendere forma attraverso una scrittura giovane e ignorante, affamata solo di sfogo.

ognitanto|racconto

alberto|bobo|murru

vtornike

A topnotch WordPress.com site

Dale la Guardia

It's up to us on how to make the most of it.

proficiscorestvivo

A blog about travel and food - If you don't know where you're going, any road will take you there.

postnarrativacarrascosaproject.wordpress.com/

Postnarrativa.org è un Blog di scrittura onde far crescere limoni e raccogliere baionette, Blog sotto cura presso CarrascosaProject

Parole a passo d'uomo

Poesie e riflessioni sugli uomini del mio spazio e del mio tempo | di Cristiano Camaur

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Paolo Brogelli Photography

La poesia nella natura

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

existence !

blog de philosophie imprévisible, dir. Jean-Paul Galibert

mediaresenzaconfini

ADR a 360 gradi Conciliazione, mediazione , arbitrato, valutazione neutrale, medarb e chi ne ha più ne metta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: