Annunci

Pensiero/Eredità


Pensiero

Ti penso
senza più parole
come un desiderio
che lacrima
un’orma
che il padre
lascia al figlio
perché non si perda
in questo labirinto
di follia.

manina neonato
Eredità

Messo a nudo
sarai malta
forse
o  ricorderò
l’amore
che già fu
angelico.
Ritroverò un giorno
la pietra che  regge.

Annunci

  1. ed è fondamentale la speranza che un domani io possa trovare la pietra che tutto regge, il senso ultimo, escatologico di questo mio stesso amore….vi ringrazio moltissimo anche a nome degli alunni per questa straordinaria pagina di umano e divino che ci avete donato!
    Patrizia

    Mi piace

  2. poichè l’amore angelico porta di fatto a Dio, forse è creatura e dono di Dio stesso. Forse solo da un amore angelico può nascere un pensiero che è un desiderio che lacrima, che è come un’orma che il padre lascia al figlio. Domenico

    Mi piace

  3. un amore angelico è un amore che porta a Dio e se ti penso così, significa che il pensiero stesso è già qualcosa che tende al Sublime, è il Sublime stesso ad essere pensiero. Laura

    Mi piace

  4. tutti poi saremo dalla vita stessa messi a nudo, tutti dovremo fare i conti con le nostre miserie, saremo un giorno malta, ed in questa malta ci riconosceremo con chi ci ha dato la vita. Cristiano

    Mi piace

  5. perchè il senso profondo del pensiero è l’amore, l’attenzione affinchè il figlio non si perda, non perda di vista i valori fondamentali di questa vita che a tratti è follia! Ilaria

    Mi piace

  6. questa è un’orma che il padre lascia al figlio, è il simbolo di un legame indissolubile, è sinonimo dell’eternità di tale pensiero, di tale pensiero che è un pensiero guida, una sorta di faro, di luce. Annalisa

    Mi piace

  7. peccato non avere testi come questi su cui fare un’analisi all’esame di maturità! Perchè il pensiero viene associato ad un’orma? Perchè l’orma è una traccia di noi stessi e questo pensiero troppo grande per trovare parole adeguate vuole almeno concretizzarsi uin un’orma, ma non un’orma qualunque, che si lascia sulla battigia o sulla neve…Paola

    Mi piace

  8. ma che significa che ti penso come un desiderio che lacrima? significa che il pensiero nasce dal cuore e finisce in un’emozione, in una commozione, che il pensiero è così vasto che commuove, è un desiderio che è uno stillicidio, ogni minuto il desiderio cresce ed il fatto che non ci siano parole in grado di poterlo esprimere fa quasi piangere. Alberto

    Mi piace

  9. come se il miracolo non fosse tanto nella parola, quanto nel pensiero, quanto in questa manifestazione della nostra mente capace di una creatività inimmaginabile…penso al pensiero come ad una nuvola, capace di essere piccola e impercettibile, come grande, nera, carica d’acqua e quindi di emozioni, violenze, passioni, paroloni come tuoni, oppure bianco cirro, etereo, passeggero…Carlotta

    Mi piace

  10. il pensare a qualcuno senza più parole è come sottolineare che qualunque “verbum” sia superfluo, quasi privo di significato, per il fatto che il significato sta nell’aver solo pensato. Giuliana

    Mi piace

  11. il pensiero nasce spesso dal desiderio di essere accompagnato da parole, siano esse pronunciate o scritte, proprio per lasciare un’orma, una traccia del pensieo stesso. Nicola

    Mi piace

  12. splendida prima lirica, versi nei quali si dà l’idea della leggerezza e nello stesso tempo dell’importante concretezza del pensiero, un qualcosa di ineffbile che lascia traccia, pesante come una pietra, il pensiero è un’eredità, un’orma, un desiderio, un’aspettativa, forse, o meglio la speranza di essere veramente uomini in questa vita che spesso sfiora la follia.
    Nicola P.

    Mi piace

  13. Io penso che quella pietra che tutto regge non sia altro che l’Amore, quel filo che connette é l’amore, un amore silenzioso ma costante che spesso si manifesta in forme molto semplici e proprio per la loro semplicitá profumano di innocenza, di un passato che come figli teniamo vivo nella memoria, per rigenerare lo stesso amore, gli stessi profumi pei i nostri figli; il profumo di una marmellata di more, del pane appena sfornato, o quell’odore acre ma non spiacevole che ogni volta mi riporta con la mente alle ore passate guardando mio padre mentre riparava le sue racchette da tennis, all’odore delle corde e del cuoio avvinghiato al manico e poi fermato con un chiodino, a quei movimenti tenaci e pazienti, al sudore che si era mischiato a quello stesso cuoio rendendolo inconfondibile…l’odore di mio padre.Profumi come questi guideranno le mie bambine perché non prevalga lo sconforto, come un ritornello sussurrato da bocca a bocca e poi urlato al vento con l’orgoglio di amare e di esser stati amati. Grazie di tanta dolcezza Alberta

    Mi piace

  14. in questa follia che ci si avvolge attorno come un labirinto è bello sapere che c’è una pietra, la pietra che tutto regge, il senso ultimo ed iniziale del tutto, l’alfa e l’omega…è bello sapere che io sono perchè ci sei tu, ci siamo perchè il nostro sangue è lo stesso, scorre nelle vene mie e nelle tue, c’è un’appartenenenza che ci unisce e col solo pensiero , con la preghiera talvolta, si può essere l’uno accanto all’altro.
    Velocissimo corre il pensiero, rimane l’orma di un aore angelico. Per sempre.

    Mi piace

  15. qual è l’orma, l’eredità che lasciamo ai nostri figli perchè non si perdano in questo folle labirinto, ma possano sempre avere un pensiero guida, possano sempre avere cemento per costruire la loro casa sulla roccia? Tante volte non serve parlare, serve solo l’esempio, il nostro esempio, il nostro credere coerentemente in certi valori . Cosa lascio ai miei figli In che modo penso a loro?

    Mi piace

  16. questi versi non raccontano, non descrivono, nè spiegano ma fissano sulla pagina dei frammenti di verità a cui si perviene in momenti di grazia, attraverso la rivelazione poetica, per l’appunto, e non con l’aiuto del ragionamento. Sono testi concentrati, versi in cui i significati si racchiudono in poche parole e tutte le parole hanno un’intensa carica allusiva, analogica e simbolica.

    Mi piace

  17. in questa pagina c’è tanto della sensibilità musicale dei poeti:le parole sono scelte per evocare un suono e un’atmosfera precisa. Non solo, ma qui fare poesia significa cercare la verità:non il ragionamento, il pensiero, ma le sensazioni e le immagini poetiche aiutano il lettore a intuire il significato della vita.

    Mi piace

  18. la vita tante volte è davero un labirinto di follia, in cui tu ti puoi perdere ed allora io, io che ti amo, che faccio? Ti penso senza più parole, col magone che cresce irrefrenabile, ti guardo impazzire nel disperdere quella pietra che tutto regge, lasci un’orma, ancora una, e lacrima il desiderio della tua salvezza…mai la lontananza ha tentato con tutte le sue forzre di raggiungere la meta ambita. Complimenti vivissima per la profondità e l’umanità di parole e immagine, per la delicatezza con cui si è trattato l’argomento che è più concreto di quanto possa apparire, perchè il pensiero ha in sè una concretezza che talvolta neppure le parole sono in grado di definire.
    Furio

    Mi piace

  19. questo post è meraviglioso. La forza del pensiero è pari a quella di un’orma sulla spiaggia, di una desiderio che si prova e svanisce, di una lacrima che presto si asciuga. E’ un ossimoro, quasi. Quel pensiero che ti rivolgo potrebbe durare pochissimo, un attimo solo, una nuvola passeggera, ma l’intensità che c’è dietro è incommensurabile, è grande come quel legame che annoda il padre al figlio, solido come malta, come pietra che sta alla base della mia persona, della mia stessa storia.

    Mi piace

  20. versi bellissimi, colmi di dolcezza, una dolcezza silenziosa, sussurrata, una melodia di suoni che non sono parole, ma pensieri e ricordi, immagini di cui la mente è piena e in cui nostalgicamente si rifugia…cosa lasciamo di noi a chi amiamo?

    Mi piace

  21. quando la tenerezza scava l’anima! Il pensiero non ha più parole, solo immagini, ricordi, è tatto, è profumo, è davvero un desiderio che lacrima, goccia dopo goccia…il pensiero è un’orma che ti lascio per salvarti dalla follia di questo mondo in cui a fatica oggi riconosco la pietra che tutto regge, a fatica riconosco pure me stesso:non ci sono più parole per esprimere amore, ma solo il pensiero, meno muto di quanto si possa credere.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Italianostoria

Materiali per lo studio della Lingua e Letteratura Italiana, della Storia, delle Arti

INMEDIAR

Istituto Nazionale per la Mediazione e l'Arbitrato - Organismo di Mediazione iscritto al n° 223 del registro tenuto presso il Ministero della Giustizia

Via senza forma

Amor omnia vincit

agores_sblog

le parole cadono come foglie

Riccardo Franchini

Bere e Mangiare partendo da Lucca

telefilmallnews

non solo le solite serie tv

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

Dott.ssa Ilaria Rizzo

PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

Vincenzo Dei Leoni

… un tipo strano che scrive … adesso anche in italiano, ci provo … non lo imparato, scrivo come penso, per ciò scusate per eventuali errori … soltanto per scrivere … togliere il peso … oscurare un foglio, farlo diventare nero … Cosa scrivo??? Ca**ate come questo …

Versi Vagabondi

poetry, poesia, blog, love, versi, amore

Marino Cavestro

avvocato mediatore

ANDREA GRUCCIA

Per informazioni - Andreagruccia@libero.it

beativoi.over-blog.com

Un mondo piccolo piccolo, ma comunque un mondo

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

Racconti della Controra

Rebecca Lena Stories

Theworldbehindmywall

In dreams, there is truth.

giacomoroma

In questo nostro Paese c'è rimasta soltanto la Speranza; Quando anche quest'ultima labile fiammella cederà al soffio della rassegnazione, allora chi detiene il Potere avrà avuto tutto ciò che desiderava!

Aoife o Doherty

"Fashions fade style is eternal"

PATHOS ANTINOMIA

TEATRO CULTURA ARTE STORIA MUSICA ... e quant'altro ...

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

quando la fine può essere un inizio

perché niente è più costante del cambiamento

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

centoceanidistorie

Cento pensieri che provano a prendere forma attraverso una scrittura giovane e ignorante, affamata solo di sfogo.

ognitanto|racconto

alberto|bobo|murru

vtornike

A topnotch WordPress.com site

Dale la Guardia

It's up to us on how to make the most of it.

proficiscorestvivo

A blog about travel and food - If you don't know where you're going, any road will take you there.

postnarrativacarrascosaproject.wordpress.com/

Postnarrativa.org è un Blog di scrittura onde far crescere limoni e raccogliere baionette, Blog sotto cura presso CarrascosaProject

Parole a passo d'uomo

Poesie e riflessioni sugli uomini del mio spazio e del mio tempo | di Cristiano Camaur

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Paolo Brogelli Photography

La poesia nella natura

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

Il mio giornale di bordo

Il Vincitore è l'uomo che non ha rinunciato ai propri sogni.

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

existence !

blog de philosophie imprévisible, dir. Jean-Paul Galibert

mediaresenzaconfini

ADR a 360 gradi Conciliazione, mediazione , arbitrato, valutazione neutrale, medarb e chi ne ha più ne metta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: