Di questa vita/Noi vivremo

Di questa vita

Raccogliere nel calice
la rugiada
e bere di te
come un sacramento

Laghetti a Lavaredo
Noi vivremo

Col vino
o col sangue
mesceremo
il nostro
mi chiesi
e ti chiesi
eterna sbronza
o doloroso attimo
d’eternità
noi vivremo
elevando
desideri
più colmi
men colmi
d’amore
o d’incertezza
al Cielo
che ci siamo
costruiti
con la gravida
terra.

 

P.s. perdonatemi l’intrusione giuridica ma credo di dover comunicare un informazione che potrebbe essere preziosa: con sentenza n. 11525/2006, la Cassazione ha ritenuto che l’indennità di accompagnamento può essere riconosciuta in favore dei bambini affetti da handicap sin dalla nascita in quanto la legge istitutiva del contributo (legge 18/1990) non prevede un età minima per l’attribuzione della somma.

Chi dovesse pertanto essere nelle condizioni di richiedere tale assegno si rivolga pertanto all’Inps per conoscere le determinazioni dell’Ente a seguito di tale pronuncia  e fare la correlativa domanda ovvero, in caso di diniego, scriva alla Direzione generale per la previdenza e le politiche sociali (che vigila sugli enti previdenziali) del Ministero del Lavoro e della Previdenza,  ponendo la questione e facendo riferimento alla relativa pronuncia: è pur vero che le sentenze fanno stato soltanto tra le parti del procedimento, ma in una materia così importante lo Stato non può stare a guardare, se il cittadino reclama un suo diritto. Un abbraccio fortissimo. I Vostri commenti ci hanno commosso profondamente.