L’eremita (Atto unico) (Scena unica-parte ventiquattresima)


Abelardo
Mi sembra che tu sia disperato e non ne capisco la ragione…

L’eremita
Mi sento escluso, emarginato ed ho voglia di fuggire, ho una gran voglia di fuggire.

Abelardo
Il mondo è rotondo e quindi… a forza di fuggire ritorni sempre nello stesso punto…per vivere ci vuole coraggio… il coraggio di affrontare il punto da cui siamo partiti.

L’eremita
Tu credi che possa servire a qualcosa?  Se è vero quel che dici… se il punto di partenza e quello di arrivo alla fine coincidono… si sa già come andrà a finire… vivere allora che senso ha?

Abelardo
Nel tuo percorso puoi sempre guardare le stelle e domandarti come si fa a raggiungerle…credi che sia un buon motivo per camminare?

L’eremita
Se le stelle sono state messe lì per me… può essere una buona ragione… e lo stesso potrei dire se anche loro mi guardassero e si ponessero le mie domande… le mie stesse domande… sarebbe bello se tutti gli elementi dell’universo si interrogassero ogni giorno e così potessero trovare il loro senso.

Abelardo
Le domande sono già una bellissima relazione in effetti… ma se le stelle non brillassero, e gli uomini non potessero abbracciare la luce, non ci sarebbero domande né risposte… ricorda… la luce prima di tutto… nel buio si trova il puro pensiero… gli esseri sono già uniti e nella unione trova un senso la loro relazione… voi siete ancora alla ricerca ed il percorso sulla terra è utile a ritrovare l’origine… un ricongiungimento che basti a se stesso.

L’eremita
Sei piuttosto oscuro…

Abelardo
Hai ragione… le mie parole non riguardano la vostra dimensione… mi sono fatto prendere la mano… ma quel che è importante alla fine dei conti… è che può valere la pena di vivere anche se solo… per interrogarsi… ogni domanda arriva a Dio con tanta potenza che la risposta… sta nella bellezza del creato. E tu puoi essere bellezza… sei bellezza… nel momento in cui susciti una domanda ed una risposta. Non puoi nemmeno immaginare quante volte accade ogni giorno e ogni notte… che qualcuno si interroghi su di te… fosse anche “soltanto” Dio.

L’eremita
Ma ciò non mi consola… io non mi sento bellezza.

Abelardo
Importa ciò che tu sei… non ciò che tu senti di essere… i sentimenti sono mutevoli… l’essenza rimane in eterno… l’emozione del cuore è solo bagliore di ciò che rimane ed è sempre stato.

L’eremita
Sai che cosa vorrei? vorrei che le tue parole non rimanessero nel buio di questo confessionale… vorrei che portassero la speranza a chi sa accoglierla meglio di me… io non so aprire le mani… da troppo tempo mi abbraccio come in una morsa… e sono forse l’unico… quasi potessi fermare il tempo che corre inesorabile.

(continua)

Autore: tieniinmanolaluce

Sono attualmente avvocato, mediatore civile e commerciale, formatore di mediatori e mediatore familiare socio Aimef. Per undici anni sono stato docente di letteratura italiana e storia antica al liceo classico. Sono accademico dell'Accademia Internazionale di Arte Moderna. Scrivo da sempre senza privilegiare un genere in particolare. Ho pubblicato diversi libri anche in materie tecniche. Tra quelli letterari ricordo da ultimo: Un giardino perfetto, Poesie 2012-2016, Carta e Penna Editore, novembre 2016. La condizione degli Ebrei dai Cesari ai Savoia, Carta e Penna Editore, aprile 2017 La confessione, Dramma in quattro atti, Carta e Penna Editore, aprile 2017 Ho iniziato questo blog nel febbraio del 2006 e mi ha dato grandi soddisfazioni. Spero continuino anche su questa piattaforma. Tutto ciò dipende fondamentalmente dalla interazione con tutti voi, cari lettori.

One thought on “L’eremita (Atto unico) (Scena unica-parte ventiquattresima)”

  1. Solo Dio si interroga su di noi..solo Dio. Noi uomini siamo troppo presi da noi stessi per interrogarci sul prossimo.Ciò che è importante invece è il porci continuamente domande:quando arriviamo solo a formulare risposte e non siamo più tormentati dal dubbio è segno che stiamo spiritualmente morendo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.