Senza maschera (I capitolo-seconda parte)


ramo innevato


Forse t’accorgi di questi miei pensieri mentre il panorama ci accoglie con le sue colline innevate e quasi irreali, la foschia umida inizia a mischiarsi con la sera ed io prendo a cuore i tuoi problemi di lavoro.
Come sarebbe bello farti toccare con mano la gioia che sento, la felicità che questo pomeriggio mi regala! ma, forse comprendi ugualmente, quando richiamo, senza necessità, la tua attenzione sul colore del mare e sul lido che si dipana lungo la strada quasi fosse un vezzo di luce al collo del promontorio.
E probabilmente hai anche un certo timore, quando mi avvio verso l’entroterra per un tornante ghiacciato che giusto un irresponsabile tenterebbe di percorrere.
Il mio desiderio di portarti in quel luogo è più pressante della coscienza, non valuto minimamente che prima o poi dovremo ritornare e che il ritorno sarà in discesa; mi accontento di assaporare l’andata, sperando nella mia buona stella e in un mancato rimprovero, come un bambino che non possa fare a meno di compiere una marachella.
Eccoci qua, sono molto lusingato dalla tua esclamazione di sorpresa.
Valeva la pena di fare qualche chilometro per scoprirci rapiti da un paesaggio che, in onore tuo, vorrei fosse ancora più irreale: scendiamo per camminare un poco, mi accorgo di dominare il golfo, ma non le emozioni ed è seducente oltreché eccitante il solo pensiero di sfiorarti lungo la strada, guardando lo strapiombare bizzarro della neve sul mare.
Sostiamo. Per qualche attimo lasci vagare il respiro nel vento gelido che trasporta la salsedine notturna o almeno così mi pare; sembra impossibile, ma la brezza non riesce a scompigliarti i capelli, né a scalfire lo statuario portamento che tuttavia posso solo immaginare: nella mia mente vagano i tuoi occhi, troppo profondi per un incontro reale che mi troverebbe certamente impreparato.
Non mi resta che ripetere, quasi meccanicamente:<<Col buio tutto diviene più affascinante…>>
Appari poco persuasa e le argomentazioni sono sincere, forse non temi sia l’inizio d’un corteggiamento più esplicito; ad ogni buon conto risaliamo in macchina, ingrano la marcia e sono stranamente felice che non avanzi il tempo d’attendere la notte.
L’oscurità arriva mentre discutiamo di cinema, sulla strada di una cittadina rivierasca che potrebbe andare benissimo per qualsiasi tipo di situazione o di atmosfera. <<Il film che l’anno passato mi ha maggiormente impressionato, è stato quello di Tornatore, Nuovo Cinema Paradiso, l’ho visto in un momento particolare… il giorno dopo quella notte che sai… ha rafforzato in me un’idea con cui mi ero svegliato… l’idea che il mio sentimento per te fosse importante di per sé, a prescindere dal fatto che tu l’avessi o meno ricambiato.>>
Aggrotti la fronte, mediti per qualche secondo e preso un gran respiro affermi con apparente gravità:<<Non avrei mai pensato che da un’esperienza così negativa si potesse trarre un contenuto così positivo.>>
<<Finché riesco a provare certe emozioni vale la pena di vivere: anche il protagonista ha vissuto un grande amore e non ha potuto coronarlo, però alla fine, quando tira le somme ed osserva l’ultima pellicola, pesano soltanto i suoi sogni, le sensazioni che è stato capace di provare e di manifestare…>>
<<Hai ragione… se mi fossi messa con te… non so se sarebbe stato un bene o un male.>>
Non rimane che rassegnarsi, con un filo di voce, all’ennesima sconfitta. <<Non so… chi può dire se sarebbe stato un male o un bene…>>.

(continua)

Autore: tieniinmanolaluce

Sono attualmente avvocato, mediatore civile e commerciale, formatore di mediatori e mediatore familiare socio Aimef. Per undici anni sono stato docente di letteratura italiana e storia antica al liceo classico. Sono accademico dell'Accademia Internazionale di Arte Moderna. Scrivo da sempre senza privilegiare un genere in particolare. Ho pubblicato diversi libri anche in materie tecniche. Tra quelli letterari ricordo da ultimo: Un giardino perfetto, Poesie 2012-2016, Carta e Penna Editore, novembre 2016. La condizione degli Ebrei dai Cesari ai Savoia, Carta e Penna Editore, aprile 2017 La confessione, Dramma in quattro atti, Carta e Penna Editore, aprile 2017 Ho iniziato questo blog nel febbraio del 2006 e mi ha dato grandi soddisfazioni. Spero continuino anche su questa piattaforma. Tutto ciò dipende fondamentalmente dalla interazione con tutti voi, cari lettori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

ItalianoStoria

Materiali per lo studio della Lingua e Letteratura Italiana, della Storia e delle Arti

INMEDIAR

Istituto Nazionale per la Mediazione e l'Arbitrato - Organismo di Mediazione iscritto al n° 223 del registro tenuto presso il Ministero della Giustizia

Monica Poletti

Interior design is our passion

Via senza forma

Amor omnia vincit

telefilmallnews

non solo le solite serie tv

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il Blog si sbriciola facilmente

Vincenzo Dei Leoni

… un tipo strano che scrive … adesso anche in italiano, ci provo … non lo imparato, scrivo come penso, per ciò scusate per eventuali errori … soltanto per scrivere … togliere il peso … oscurare un foglio, farlo diventare nero … Cosa scrivo??? Ca**ate come questo …

Versi Vagabondi

poetry, poesia, blog, love, versi, amore

Marino Cavestro

avvocato mediatore

ANDREA GRUCCIA

Per informazioni - Andreagruccia@libero.it

beativoi.over-blog.com

Un mondo piccolo piccolo, ma comunque un mondo

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

Theworldbehindmywall

In dreams, there is truth.

giacomoroma

In questo nostro Paese c'è rimasta soltanto la Speranza; Quando anche quest'ultima labile fiammella cederà al soffio della rassegnazione, allora chi detiene il Potere avrà avuto tutto ciò che desiderava!

Aoife o Doherty

"Fashions fade style is eternal"

PATHOS ANTINOMIA

TEATRO CULTURA ARTE STORIA MUSICA ... e quant'altro ...

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

La Via della Mediazione

Perché niente è più costante del cambiamento

Psicologia per Famiglia

Miglioriamo le relazioni in famiglia, nella coppia, con i figli.

centoceanidistorie

Cento pensieri che provano a prendere forma attraverso una scrittura giovane e ignorante, affamata solo di sfogo.

ognitanto|racconto

alberto|bobo|murru

vtornike

A topnotch WordPress.com site

Dale la Guardia

It's up to us on how to make the most of it.

proficiscorestvivo

A blog about travel and food - If you don't know where you're going, any road will take you there.

postnarrativacarrascosaproject.wordpress.com/

Postnarrativa.org è un Blog di scrittura onde far crescere limoni e raccogliere baionette, Blog sotto cura presso CarrascosaProject

Parole a passo d'uomo

di Cristiano Camaur

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

tuttacronaca

un occhio a quello che accade

poesiaoggi

POETICHE VARIE, RIFLESSIONI ED EVENTUALI ...

Iridediluce

“I libri si rispettano usandoli.” U. Eco

Paolo Brogelli Photography

La poesia nella natura

TheCoevas official blog

Strumentisti di Parole/Musicians of words

valeriu dg barbu

©valeriu barbu

Ombreflessuose

L'innocenza non ha ombre

EXISTENCE !!

le blog de philosophie imprévisible de Jean-Paul Galibert

mediaresenzaconfini

ADR a 360 gradi Conciliazione, mediazione , arbitrato, valutazione neutrale, medarb e chi ne ha più ne metta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: