L’eremita Atto II (Scena unica-parte quinta)


San Grato

Un uomo
Mi sento sempre più debole… e quando verrà l’inverno con la neve e la pioggia… morirò di certo

Una roccia
Avresti mai pensato di poter parlare con noi?

Un girasole
Non ti sembra più difficile che trovare del cibo o scaldarti nelle notti d’inverno?

Una roccia
Eppure nemmeno questo è il tuo compito… quello di parlare con noi… intendo

Un girasole
Fai poco il saccente tu… che non riesci nemmeno a distinguere un uomo da un altro…

Un uomo
Giusto… che cosa può dirmi una roccia che riconosce solo i fili d’erba

Un girasole
Guarda che stavo scherzando… la roccia ha ragione… non saprà molto dei  tuoi doveri… ma il punto è comunque questo

Un uomo
Che vuoi dire?

Una roccia
Dice che se sei qui… c’è un motivo…

Un uomo
Bella scoperta… se tu fossi umana ti direi… che hai fatto la scoperta dell’acqua calda

Un girasole
I segreti più grandi  sono semplici… ricordalo sempre

Una roccia
Per questo non c’è bisogno di capire… e basta affidarsi alla vita…

Un girasole
Sarà lei a trovare il tuo motivo… a scovarlo anche se lo stai nascondendo e non te ne accorgi

Una roccia
Trovato il motivo… nulla ti impedirà di realizzarlo… o magari lo avrai già realizzato e ti resterà solo la soddisfazione di scoprirlo

Un girasole
Così vanno le cose su questo pianeta fatto di terra, acqua, aria  e fuoco: tu corri quando vorresti o dovresti nuotare, nuoti quando vorresti o dovresti volare… ti bruci sempre, ma in un modo o nell’altro vai comunque avanti… e alla fine ti spuntano le ali… quelle ali che tu stai cercando qui… e che noi possiamo già intravedere dietro alla tua schiena

Un uomo
Sentivo giusto un po’ di solletico… sei davvero un inguaribile romantico… mio caro girasole… io qui dietro ho solo due scapole che si stanno incurvando sempre di più

Una roccia
Ad andare male tra le tue ossa nasceranno dei bellissimi fiori… ed il tuo corpo diverrà pianura… col tempo… ed io ti veglierò con piacere

Un girasole
La roccia forse è un po’… come dire… menagrama… ma  non è detto poi che ci debba essere necessariamente uno scopo per la vita … magari il tuo potrebbe essere davvero legato alla morte…

Un uomo
La morte che mi dà un senso… probabile… infatti come sapete… volevo morire… e quindi pensavo confusamente a qualcosa del genere, anche se non c’ero arrivato in questi termini esatti… ma il prete non ha voluto darmi l’assoluzione… e così sono venuto qui… la paura di dannarmi  è stata troppo forte

Una roccia
Guarda che sei un bel testone… non hai capito quel che ti abbiamo detto sino ad ora… da un uomo in effetti che si poteva pretendere?

(continua)


 

Annunci

2 risposte a "L’eremita Atto II (Scena unica-parte quinta)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.