Fratelli immobili

fiore giallo

Fratelli immobili

Il profumo dei fiori
è ormai il mio profumo
ed il colore del cielo
soltanto la mia meraviglia.
Naviga il mare
alle volte
nei miei pensieri
senza sforzo alcuno:
siamo fratelli immobili
di qualunque tempesta.

Annunci

La fiaccola olimpica

fiaccola

La fiaccola olimpica

Dal pianeta Marte porto a conoscenza degli sportivi terrestri in pensione che per scaldarsi questo inverno saranno tutti invitati a portare la fiaccola dei giochi olimpici che credo si tengano a Torino tra due giorni.
Difatti la finanziaria 2006 terrestre, pubblicata il 29 dicembre 2005 anche qui da noi per conoscenza, al comma 267 ha soppresso il fondo che assicurava il pagamento della gestione corrente dell’Enpals.
In precedenza poi il D.P.C.M. 26 settembre 2005 (ma che cosa è? Da Marte non si vede neppure l’Italia…) aveva stabilito che le riserve dell’Enpals, incluso chissà perché proprio quest’anno nel libriccino nero del Conte Zio di manzoniana memoria (in base alla legge  29 ottobre 1984, n. 720 ben conosciuta anche da noi marziani insieme al romanzo immortale), fossero versate entro il 31 ottobre 2005 nell’apposito conto corrente infruttifero aperto presso la Tesoreria centrale dello Stato… o meglio i soldini avrebbero dovuto essere versati entro il 15 ottobre, ma il decreto è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale il 2 dicembre e così mi chiedo da buon extraterrestre come l’Enpals farà o avrà fatto a rispettarlo: forse con la macchina del tempo? Mi sa che dovremo imprestargli la nostra tecnologia.
Ma ad ogni modo è certo (o almeno ce lo ha detto la legge terrestre) che c’era un po’ di denaro,  visto che il d.l. 35/05, poi convertito nella legge 80/05 (art. 13), aveva già previsto per la previdenza complementare 750 milioni di euro in tre anni: quella riforma è naturalmente slittata al 2008 e anche i milioni hanno preso la slitta (v. comma 270 della finanziaria 2006); anche i marziani del resto sanno che il fondo di garanzia del tfr non può avere nulla a che fare con i pensionati in miseria…
In effetti gli equipaggi terrestri sono forti con lo slittino ed anche col bob… da noi queste competizioni non ci sono, perché non esiste la legge di gravità.
Io credo che  per conseguire nuovi allori olimpici gli aitanti campioni delle nevi abbiano poi fatto anche ricorso alla conferenza dei servizi; loro dicono invece (comma 265 della finanziaria 2006) che serve per ripartire qualche soldino tra fondo dipendenti, fondo degli autonomi, gestioni speciali dei minatori ed Enpals: da  noi esiste solo la confederazione stellare… e non ci sono così tanti fondi, ma quando si tratta di soldi capisco bene (in definitiva ho sangue terrestre) che le categorie concrete ed astratte non si possono che moltiplicare e che, soprattutto, si debba adottare una procedura semplice semplice, poco costosa e che soprattutto ha una così breve durata (tanto i pensionati aspettano… forse la morte che li liberi da una vita terrestre davvero indegna).
Se non che mi sembra che all’Enpals di certo abbiano riservato solo 56,31 milioni di euro, ossia molto meno di quanto fu bonariamente stabilito nel 1996 (e i minatori se la passano ancora peggio: da noi perlomeno potrebbero scavare senza tanti rischi): evidentemente è una falsa diceria che è stata sparsa da queste parti, quella secondo la quale in Italia ormai ci sono prevalentemente persone anziane.
In compenso mio padre (io sono nato sulla terra e poi sono finito su Marte facendo il percorso inverso di Superman… ad ognuno il suo) come molti altri sportivi, anche questo mese ha preso 400 euro di pensione dall’Enpals ed io non so che mandargli a dire dagli spazi siderali… se non che anche quei 400 euro dal prossimo mese potrebbero diventare una chimera (del resto da noi esistono pure le chimere… e quindi perché i terrestri non dovrebbero abituarsi?).
Ah dimenticavo… voi dovete anche sapere che gli sportivi terrestri poveri, come mio padre che ha sempre lavorato, si sono fatti a prezzo di grandi sacrifici una pensione complementare presso la Sportass (ossia l’Inail degli sportivi terrestri), ipotizzando che l’Enpals non avrebbe avuto un grande futuro.
Ma mio padre non aveva a disposizione uno stargate, e non poteva quindi nemmeno lontanamente immaginare che la Sportass sarebbe stata commissariata… e che quindi la sua pensione, seppure rigorosamente contributiva (n.d.r. tanto verso, tanto dovrei ricevere… più o meno) avrebbe preso il volo come una nostra astronave.
E i politici terrestri ci hanno pure e lodevolmente provato ad evitare il commissariamento istituendo un piccolo balzello per tutti coloro che volevano praticare dello sport… ma i soldi non sono arrivati… saranno slittati anche loro oppure è proprio vero che l’Italia non è un paese di sportivi?
Nemmeno la federazione marziana potrebbe poi cambiare la volontà dell’Inps per cui mia madre non ha diritto alla sociale nemmeno parzialmente, perché mio padre dovrebbe prendere… ripeto, dovrebbe prendere, 700 euro al mese tra le due pensioni… volanti.
L’Inps bontà sua, quando gli conviene, sembra dimenticare anche la matematica elementare e le regole che fa e disfa lui stesso (queste cose da noi non accadrebbero mai… perché usiamo la macchinetta…).
Ora poi hanno detto che il loro programma software (non sapevo che anche i terrestri si fossero evoluti…) calcola le prestazioni al lordo, mentre la legge terrestre prevede che vengano calcolate al netto.
E quindi la povera moglie del pensionato non avrà mai la sociale, perché suo marito per l’Istituto ha sempre una pensione superiore al minimo.
E se voi andate a dire all’Inps che i pensionati pagano le tasse e che quindi l’assegno deve essere calcolato al netto, l’Inps vi chiede il CUD del pensionato e scoprirete con vostra sorpresa che…  è un evasore fiscale.
Sì perché all’Inps non risulta che paghi le tasse, dal momento che il cud non riporta le trattenute (peccato che il cud, così come le trattenute vengono da dieci anni a questa parte effettuate dallo Stato che quindi… non le comunica a sé stesso: nemmeno negli studi più avanzati di cibernetica si può immaginare qui da noi una tale conclusione).
Questo è uno dei motivi per cui io non guarderò i giochi olimpici invernali… e comunque da Marte il canale non si riceve.
Mi dispiace di avervi tediato, cari amici, ma anche questa è informazione: Gandhi ha cambiato il mondo e quindi possiamo farlo anche noi.
Porto a Vostra conoscenza che questo post è stato inviato a tutti i giornali della confederazione stellare, ma nessuno, dico nessuno ha avuto il coraggio di pubblicarlo, né di approfondire l’argomento magari con un microscopico trafiletto.
Meditate gente…meditate.