Come un ladro


senza occhi

Come un ladro
stringo
i tuoi occhi
imbevuti di silenzio
dentro ai miei
e l’eros oscilla
tra bellezza
e verità.

Annunci

5 risposte a "Come un ladro"

  1. bravo! ha cambiato argomento, ma questa volta la sento vibrare! Stupore e – se me lo permette – rivelazione! Perchè, caro amico, quando l’eros tocca la Verità solo di rivelazione si può parlare. vivissimi complimenti salvatore

    Mi piace

  2. abe non so se darti ragione o torto.. le battaglie sociali hanno un retrogusto di vacuo e insignificante, al mio palato, oltre alla solennità del primo strato.. se senti di farlo, però, porta fino in fondo la tua intenzione, io ti appoggio. un abbraccio.

    Mi piace

  3. sono attimi apparentemente semplici quelli che descrivi… difficile è riuscire a farlo bene, con maestria. ed il più delle volte ci riesci. perchè arrogante? ho una concezione dell’arroganza un po’ particolare, la ritengo strettamente connessa all’insicurezza, quasi un espediente per nasconderla. ma stai tranquillo, secondo me spesso è un pregio.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.